Peugeot 508 PSE: la sportiva da 360 CV e ibrida plug-in

Anche se sono ancora solo prototipi – molto ben realizzati – abbiamo avuto un’anteprima della più potente Peugeot stradale della storia. Con i suoi 360 CV della sua tecnologia Plug-in Hybrid, questa 508 PSE può affrontare l’Audi S4, la BMW M340i e la Mercedes C 43 AMG. E al volante, è davvero emozionante!

Peugeot 508 PSE: finalmente una realtà

Da quando la concept car Peugeot 508 PSE al Salone di Ginevra del 2019 ci ha attirato con la sua promessa di erogare 400 CV grazie alla sua tecnologia ibrida ricaricabile, non siamo riusciti a tenere il passo.

E la potenza, che è stata ridotta a 360 CV, non ha smorzato il nostro entusiasmo. Tanto più che Peugeot, da allora, ha costantemente moltiplicato i teaser dei prototipi in fase di test, tenendoci sulle spine.

Oggi abbiamo finalmente il diritto, prima del suo lancio all’inizio del 2021, di avere un assaggio di questi famosi prototipi, quasi finiti, della più potente Peugeot stradale della storia.

Pro

  • Telaio di riferimento (piacere/efficienza)
  • Un comfort sorprendente considerando le sue prestazioni
  • Tasse minime (solo 46 g/km di CO2)
  • Discrezione relativa

Contro

  • Peso elevato
  • Piccola mancanza di grinta in modalità Sport
  • Solo tre colori (grigio, nero, bianco)

 

Conformità al 99% sul progetto iniziale

Dal punto di vista estetico, la versione standard rimane fedele al 99% al progetto del 2019, fino ai molteplici tocchi di colore kryptonite (un giallo/verde fluorescente) posti qua e là all’esterno e a bordo.
Tutto quello che si può vedere sono alcune piccole, quasi invisibili modifiche alla griglia anteriore e ai baffi del paraurti, così come la scomparsa dei due spoiler sui finestrini posteriori, che erano troppo complicati per essere approvati.

A bordo, la cucitura adotta anche la tinta kryptonite, così come i due schermi al centro del cruscotto. Senza dimenticare il volante, che ha tre artigli dello stesso colore nella parte inferiore, che ora diventerà la firma della futura gamma PSE (Peugeot Sport Engineering).

Leggi Anche...  Nuova Ford Fiesta 2020: ora ibrida e più sicura
Questi ultimi prototipi sportivi Peugeot 508 sono quasi simili al concept del 2019.
Questi ultimi prototipi sportivi Peugeot 508 sono quasi simili al concept del 2019.© Alex Krassovsky

Una nuova tecnica meccanica e una batteria che forniscono più potenza

Per sviluppare questa variante molto potente in così poco tempo – ricorda, meno di due anni tra il concept e la serie! – gli uomini della Peugeot Sport hanno docuto giocare con la meccanica con elementi già esistenti e resi affidabili.

Questa PSE quindi riprende l’intera catena di trazione del Peugeot 3008 ibrida 4, con lo stesso 1.6 PureTech da 200 CV, completato da un motore anteriore da 81,2 kW (110 CV) e da un motore posteriore da 83 kW (113 CV), tutti alimentati con la batteria la Peugeot 508 Hybrid 225, che ha 11,5 kWh.

Per ottenere i 360 ​​CV (contro i 300 della 3008), Peugeot Sport trae più potenza nella batteria, che ora eroga fino a 117 kW (159 CV).

Quattro ruote motrici fino a 190 km / h

Unica novità meccanica è il rapporto di trasmissione del motore posteriore, allungato per mantenere la spinta elettrica posteriore – quindi le 4 ruote motrici – fino a 190 km / h, contro i 135 km / h della 3008.

I freni sono dotati di dischi anteriori bi-materiali da 380 mm pinzati da pinze a quattro pistoncini della Peugeot 308 GTI. Questi sono alloggiati in cerchi da 20 pollici dotati di Michelin Pilot Sport 4 S in 245/35.

Infine, i cingoli anteriore e posteriore di questo 508 PSE sono allargati rispettivamente di 24 e 12 mm, mentre per garantire una buona tenuta di strada, il suo corpo è abbassato di 4 mm davanti e dietro, e poggia su sospensioni irrigidite di quasi il 50%.

Questa Peugeot 508 PSE offre un piacere di guida bluffante.
Questa Peugeot 508 PSE offre un piacere di guida di alto livello.© Alex Krassovsky

Prestazioni malvagie

Il grosso del lavoro è consistito poi nel trovare le impostazioni migliori per rendere questa Peugeot 508 un must in termini di piacere di guida e di efficienza su strada, senza che diventasse quotidianamente un insopportabile “pezzo di legno”.

Molto lavoro è stato quindi fatto sulla 508 di base, sia per quanto riguarda lo sterzo complessivo, che è troppo servoassistito, sia per lo smorzamento delle sospensioni posteriori troppo allentate. Per non parlare del pedale del freno difficile da gestire della variante ibrida.

Prima tentazione una volta a bordo, verificare le prestazioni di questo EPS. Una volta attivata la modalità Sport, schiaccio l’acceleratore… e scopro che al decollo sui primi metri manca un po’ di “ingenuità”, perché la coppia non arriva con la solita violenza di quelle elettriche, almeno per un breve secondo.

Dopo di che, spinge davvero forte (da 0 a 100 km/h annunciati in 5,2 secondi), e la risposta dell’acceleratore è decisamente sgradevole in questa modalità in cui la centralina automatica è molto reattiva. Tanto che gli 80-120 km/h in soli 3 secondi sono credibili.

La Peugeot 508 sport beneficia di un telaio di altissimo livello
La Peugeot 508 sport beneficia di un telaio di altissimo livello© Alex Krassovsky

Telaio di fascia alta

Per quanto riguarda il resto, è un record quasi perfetto.

Ricalibrato, lo smorzamento controllato offre ora un eccellente compromesso. I movimenti verticali sono idealmente frenati, assorbendo facilmente grandi deformazioni stradali, pur mantenendo un buon comfort nonostante i cerchioni grandi e pesanti.

C’è un po’ di trepidazione a basse velocità, ma è molto accettabile considerando la filosofia prevista.

Lo sterzo, che è rigido ma non eccessivamente, offre anche una buona consistenza e mi permette ora di sentire la presa e la sua evoluzione.

Un’efficienza impressionante, che ti fa dimenticare il suo peso

Noto persino un lato molto incisivo dello sterzo, che aiuta a dimenticare che questa Peugeot 508 PSE pesa molto (1.850 kg, e 1.875 kg per la station wagon secondo la Peugeot).

Sulla stessa linea, il sistema frenante “a filo” (cioè a controllo elettronico), in gran parte raffinato, offre ora un pedale sinistro fedele alle mie richieste, e facile da dosare, tranne a volte il suo piccolo tempo di reazione sulla frenata a sorpresa in città.

Insomma, una sintesi estremamente accattivante tra piacere, piacere, performance ed efficienza, che si può facilmente immaginare di essere competitivi nei confronti delle ragazze tedesche se questa 508 venisse offerto per circa 60.000 €. Quindi non vediamo l’ora di avere un assaggio di questo PSE standard molto presto…

e per i “ragazzi” della Peugeot Sport con i loro molteplici talenti per lasciare il segno su altri prodotti del marchio!




Fonte dell’articolo
[adinserter block=”1″]

La futura Mercedes SL 2021 immaginata da Kolesa

Un po 'più sportivo e senza hardtop, questo è il programma della prossima SL. Dopo le foto dei prototipi pubblicate Leggi di più...

Nuova Fiat Panda 2020: arriva la Sport, non la 100HP, perchè?

L’arrivo della nuova Fiat Panda 2020 è previsto per la prossima estate. Il debutto primaverile è traslato leggermente in avanti Leggi di più...

La prossima Peugeot 208 GTi sarà elettrica

L'elettrificazione è fuggita sulla corsia di sorpasso ed è ormai saldamente entrata nel normale corso degli eventi, il che significa Leggi di più...

Quanto costa la Bugatti Veyron più economica del mondo?

Lanciata nel 2005 e costruito in 450 copie, la Bugatti Veyron rimane nei libri di storia come la prima automobile ad Leggi di più...

Skoda Enyaq iV: Tutte le foto e le informazioni sul SUV elettrico
enyaq-iv-3

  Mentre la Volkswagen ID.4 è ancora in sospeso, la filiale Skoda sta già disegnando il proprio SUV elettrico. Un Leggi di più...

Restyling Jaguar F-Pace (2020): foto ufficiali e info

Il restyling Jaguar F-Pace si svela in immagini. Se le modifiche all'esterno sono discrete, gli interni vengono rivisti in modo Leggi di più...

Peugeot 508: confronto con la concorrenza

Una clientela esigente anche per la dimensione regolamentare di cui necessita attraverso un mezzo che la rappresenti. Ecco l'elenco delle Leggi di più...

ALFA ROMEO Giulietta Sprint Zagato –

P. Garcia Gérard Breton appartiene a una famiglia di Alfisti convinti. Il padre e i fratelli condividono con lui Leggi di più...

Leggi Anche...

Il consumo reale delle city car e piccole a benzina

  Nella categoria piccola, il diesel non è più il benvenuto: se persiste ancora sotto …

Peugeot 508: confronto con la concorrenza

Una clientela esigente anche per la dimensione regolamentare di cui necessita attraverso un mezzo che …

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x